Le ICO si trovano in un’area grigia, una bolla continua, che ora si dissolve all’ombra di un mercato crypto in declino.

Non è sempre stato così: la prima metà del 2018 le startup blockchain hanno raccolto 11 miliardi di dollari. Tuttavia, ad ottobre gli investimenti in ICOs avevano raggiunto il livello più basso nel 2018 ed il declino non si ferma qui.

 

Pro e contro delle ICO

 

PRO – uno dei punti di forza delle ICO è quello di dare l’opzione di investimento ai privati. Mentre i mercati finanziari tradizionali ostacolano i piccoli investitori, le ICO hanno permesso a chiunque di aderirvi.

CONTRO – la criticità delle ICO sono diventati la ragione del loro declino. Oltre all’elevata quantità di truffe e progetti loschi, la metà delle Ico non ha prodotto rendimenti, mentre il 55% ha fallito persino il completamento del crowdfunding.

 

3 fattori di declino di ICO

 

1. Saturazione del mercato

Il mercato delle criptovalute offre ora oltre 2068 crypto e token. Le prime 7 monete (come Bitcoin, Ethereum, Tether) detengono l’87% della capitalizzazione totale del mercato. Il 13% rimanente è diviso tra circa 2061 player che condividono meno dell’1% del mercato. Anche per gli appassionati di criptovalute più devoti, è difficile seguire tutti i cambiamenti del mercato e i nuovi progetti provano terreno difficile.

2. Mancanza di casi d’uso

Anche le più grandi idee potrebbero fallire – a prescindere dai molti progetti redditizi nel mercato della blockchain, gli ICO hanno avuto un tasso di fallimento più alto rispetto alle startup “tradizionali”. Il 92% di tutti i progetti avviati quest’anno hanno fallito, con una durata media di 1,2 anni. Quasi nessuna startup è stata in grado di fornire una piattaforma di lavoro e mostrare un caso d’uso.

3. Ripercussioni SEC

La SEC sta iniziando a ridurre le ICO: 2 startup sono state costrette a restituire tutti i loro fondi ICO agli investitori. Gli advisors ICO sono multati per la promozione di titoli non autorizzati. Gli imprenditori che vogliono lanciare una ICO ora deve pensarci due volte prima di costruire un utility token o registrare i propri finanziamenti come securities.

 

Risurrezione?

Le Ico non erano una cattiva idea: offrire agli individui la possibilità di investire individualmente e rompere i silos dell’attuale mercato finanziario. Tuttavia, ci devono essere regole chiare, progetti attentamente controllati e protezione per gli investitori affinché il mercato possa rianimarsi. Le offerte di security token sebbene ancora nella loro infanzia, potrebbero fornire questi benefici mantenendo la porta aperta ai singoli partecipanti.

Roxana Florea

Roxana è la co-fondatrice di Blockchain Flash News. Appassionata di blockchain e criptovalute, mira ad aiutare le aziende blockchain ad aumentare la visibilità nel mercato attraverso l'implementazione di strategie di crescita sui social media.

View all posts

Add comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement