Blockchain Settore Energetico
Blockchain Settore Energetico

Tra le molte aree potenzialmente innovate dalla blockchain, una è particolarmente intrigante: il settore energetico.

Fin dall’inizio del brusio sulla blockchain, le società energetiche si sono sforzate di ottenere l’essenza e la pratica della gestione dell’energia con le distributed ledger technologies (DLT). Giustamente l’energia potrebbe essere gestita e distribuita meglio con la blockchain, consentendo anche una più efficiente diffusione delle risorse rinnovabili e degli scambi di energia peer-to-peer.

Nelle ultime notizie, abbiamo potuto vedere il gigante tecnologico tedesco Siemens che entra a far parte della Energy Web Foundation. L’EWF è stato fondato dal Rocky Mountain Institute e dalla Austrian Grid Singularity Foundation ed è già affiancato da colossi come Shell, Tepco e Statoil. Stanno sviluppando una piattaforma blockchain open source, scalabile, specificamente per il settore energetico.

Siemens ha esplorato le soluzioni blockchain in modo significativo offrendo servizi blockchain per il controllo e l’ottimizzazione della produzione e del consumo energetico, nonché lo sviluppo di nuovi modelli di business con LO3 per l’avviamento di energia per microgrid innovative.

L’adesione di Siemens all’EWF apre una porta verso l’implementazione di nuove applicazioni di energia transattiva sia per l’azienda che per la fondazione. La società tedesca non è stata l’unica azienda a muoversi nel settore energetico: KEPCO, il più grande fornitore di energia elettrica della Corea, ha annunciato il suo piano per utilizzare la tecnologia blockchain per lo sviluppo di microgrid all’avanguardia. La soluzione si concentrerà sullo sviluppo di infrastrutture energetiche, in particolare per l’economia locale dell’idrogeno, e sulle tre principali tendenze del settore oggi: decentralizzazione, digitalizzazione e decarbonizzazione.

I fornitori di energia tradizionali, i creatori di infrastrutture e le società di tecnologie energetiche si stanno immergendo nelle possibilità di utilizzo della blockchain. Ci sono anche molti nuovi entranti: start-up come LO3, WPP, Power Ledger, Greeneum, Electron e molti altri che offrono nuove soluzioni per i nostri bisogni energetici.

Tutti questi sforzi mirano a una cosa sola: migliore l’utilizzo e la distribuzione dell’energia, con minore impatto sul nostro pianeta.

Mentre è bello vedere così tante organizzazioni individuali che cercano di costruire un futuro migliore con la Blockchain e tecnologie energetiche sostenibili, è ancora meglio vedere forze congiunte attraverso organizzazioni come l’EWF. Attraverso queste fondamenta, possiamo osservare la naturale capacità di formazione della rete della tecnologia Blockchain e un approccio più vantaggioso tra le parti rispetto alla tradizionale competitività sul mercato.

Roxana Florea

Roxana è la co-fondatrice di Blockchain Flash News. Appassionata di blockchain e criptovalute, mira ad aiutare le aziende blockchain ad aumentare la visibilità nel mercato attraverso l'implementazione di strategie di crescita sui social media.

View all posts

Add comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement